Iperparatiroidismo Secondario Nutrizionale in Diplodactylus galeatus

Scritto da HerpVet - Traduzione: Eleonora Buratti - Revisione veterinaria: Eleonora Anicito. Postato in Articoli Veterinari

Diplodactylus galeatus MOM

L'individuo in foto, una femmina di Diplodactylus galeatus, piccolo geco originario dell'Australia, è stata portata nella nostra clinica con un arto compromesso e alcuni residui di muta sul corpo.
I problemi di salute che più frequentemente riscontriamo sono dovuti ad allevamento ed alimentazione scorretti. Nel caso esaminato, la dieta fornita era completa ed attinente a quelle consigliate per animali simili; nonostante ciò a volte patologie simili si verificano lo stesso.
Spero che le informazioni sottostanti spieghino, almeno un minimo, il motivo per cui accadono e come poterle prevenire.

2017: On the Live Coloration and Partial Mitochondrial DNA Sequences in the Topotypic Population of Goniurosaurus kuroiwae orientalis (Squamata: Eublepharidae), with Description of a New Subspecies from Tokashikijima Island, Ryukyu Archipelago, Japan

Scritto da Emanuele Scanarini. Postato in 2017

Masanao Honda & Hidetoshi Ota

 Goniurosaurus kuroiwae sengokui

Nel 2014, Honda e collaboratori condussero uno studio sui Goniurosaurus giapponesi che riportò G. orientalis da specie a sottospecie di G. kuroiwae e con essa riabilitarono anche la sottospecie nominale G. k. kuroiwae. Studi più recenti condotti nel corso del 2017, hanno portato alla luce l'esistenza di una nuova specie.
Honda e Ota, già precedentemente collaboratori, hanno scoperto che la popolazione di Goniurosaurus kuroiwae orientalis presente nell'isola di Tokashikijima nell'arcipelago Ryukyu, è in realtà una nuova sottospecie.
Analisi morfologiche e genotipiche dimostrano come questa popolazione sia in realtà distante dalla sottospecie a cui si pensava appartenesse.
La nuova sottospecie è stata chiamata Goniurosaurus kuroiwae sengokui, in onore e memoria del ricercatore Showichi Sengoku.

2017: A new karst dwelling species of the Gekko japonicus group (Squamata: Gekkonidae) from central Laos

Scritto da Emanuele Scanarini. Postato in 2017

Vinh Quang Luu, Truong Quang Nguyen, Minh Duc Le, Michael Bonkowski & Thomas Ziegler

 Gekko nadenensis

Un recente studio di Vinh Quang Luu e collaboratori, svolto nella provincia di Khammouane in Laos, identifica una nuova specie appartenente al gruppo Gekko japonicus.
Questo nuovo geco, nominato Gekko nadenensis, è molto simile a G. bonkowskii e G. thakhekensis, ma i ricercatori evidenziano chiare differenze fenotipiche e genotipiche. Infatti, la nuova specie, differisce geneticamente per un 7% dalle altre.
Gli studiosi hanno nominato la specie in onore della località di Naden, in cui il geco è stato ritrovato. Ciò per sottolineare l'importanza di tutelare e conservare la biodiversità e la natura di quella foresta calcarea.

2017: First Record of the Pseudogekko brevipes Complex from the Northern Philippines, with Description of a New Species

Scritto da Emanuele Scanarini. Postato in 2017

Cameron D. Siler, Drew R. Davis, Jessa L. Watters, Elyse S. Freitas, Oliver W. Griffith, Jake Wilson B. Binaday, Athena Heart T. Lobos, Ace Kevin S. Amarga & and Rafe M. Brown

 Pseudogekko sumiklab

L'arcipelago delle Filippine presenta un paesaggio faunistico prevalentemente endemico, quindi esclusivo di quel territorio, gechi compresi, con più dell'80% delle specie; tra queste quelle appartenenti al genere Pseudogekko.
Lo studio svolto da Cameron D. Siler e colleghi, porta alla luce evidenti differenze all'interno del complesso Pseudogekko brevipes.
Nell'articolo infatti si evidenzia come P. brevipes, sia in realtà suddiviso in tre specie, tutte geograficamente isolate. Chiare differenze morfologiche e genotipiche, confermano e supportano la tesi dei ricercatori.
La nuova specie descritta si chiama Pseudogekko sumiklab. Il nome "sumiklab" deriva dal verbo filippino "esplodere", in riferimento alla località dov'è stato trovato il geco, Mt. Mayon e a tutti i grandi vulcani presenti nella regione di Bicol.