Italian Gekko Meeting 2018 - Programma della giornata

Scritto da Emanuele Scanarini. Postato in Italian Gekko Events

Vi aspettiamo per l'Italian Gekko Meeting 2018, che si svolgerà Sabato 21 Aprile all'interno della sala conferenze del MUSE (Museo delle Scienze di Trento).

ItalianGekkoMeeting2018 PROGRAMMA


 

Segui l'evento su facebook:

evento

Darwin non extinction day - 14/02/2018 - Torino (TO)

Scritto da Emanuele Scanarini. Postato in Incontri didattici

DNED 14 FEBBRAIO

Italian Gekko Association, presente con una lettura dedicata ai gechi.

 

L'Incredibile mondo dei gechi & Italian Gekko Meeting

Scritto da Italian Gekko Association. Postato in Italian Gekko Events

ItalianGekkoMeeting2018 MostraGechi

Italian Gekko Association in collaborazione con MUSE (Museo di Scienze Naturali di Trento) è lieta di presentarvi 2 eventi interamente dedicati al mondo dei gechi, dall'allevamento alla loro storia naturale.

A partire da Martedì 17 Aprile fino a Domenica 22 Aprile "L'incredibile mondo dei gechi: Dalle città alle foreste pluviali", mostra interamente ed esclusivamente dedicata ai gechi, con esemplari provenienti da ogni parte del mondo.

Sabato 21 Aprile "Italian Gekko Meeting" convegno erpetologico ed erpetofilico che tratterà diverse tematiche inerenti ai gechi, dalla conservazione in natura ai metodi di allevamento in cattività.

 


 

Segui l'evento su facebook:

evento

Squame in punta di matita

Scritto da Elena Temperini, Giacomo Cetra e Aurora Stano. Postato in Corso

Il giorno 10/12/2017 si è tenuta, presso la Biblioteca delle Nuvole nella città di Perugia, una giornata all’insegna di arte e natura, durante la quale i partecipanti hanno potuto dedicarsi al disegno di rettili vivi, tre serpenti e un geco, tutti di specie diverse.

Squame in punta di matita

Il programma prevedeva una spiegazione introduttiva sulle caratteristiche che i disegnatori sarebbero andati ad osservare per produrre i loro lavori, quindi sulla forma del corpo, la forma e disposizione delle squame, i colori e il pattern della livrea dei singoli animali, infine è stata fornita qualche informazione sulla provenienza, sul comportamento in natura, sull’alimentazione e sulle caratteristiche distintive delle quattro specie. All’introduzione sui rettili è seguita una lezione frontale sul disegno di animali dal vivo e sulle tecniche da utilizzare per schematizzare il soggetto da riprodurre, su come utilizzare le ombre per rendere la tridimensionalità, e sull’importanza di interpretare ciò che si osserva. Terminata la parte teorica abbiamo passato il resto della giornata intenti a disegnare immersi in un piacevole clima di confronto e scambio sulle tecniche di disegno e di curiosità e interesse per i modelli e i rettili in generale, il tutto condito dalle battute e dalle risate per la poca disponibilità degli animali a rimanere immobili per farsi ritrarre.

Come scelgo il geco da comprare?

Scritto da Emanuele Scanarini. Postato in Articoli Terraristici

header quale geco

Ultimamente mi sono domandato se c'è stato un cambio di tendenza nella terraristica, se è aumentato il menefreghismo o se semplicemente, ormai, tutti danno per scontato che un animale all'atto dell'acquisto sia sano.
Mi pongo questo quesito perché, fino a qualche anno fa, erano due le domande base dei neofiti: "Quale specie è più adatta per iniziare?" e "Come faccio a capire se il geco che voglio compare è sano?".
Ecco, la prima domanda è rimasta una prassi, la seconda, invece, si è estinta.

Fatta premessa che, negli ultimi tempi, gli animali in vendita tendono ad essere in condizioni migliori rispetto al passato, perché nessuno chiede più come scegliere il geco da comprare?
Non credo che improvvisamente i neofiti abbiano sviluppato un occhio clinico fenomenale e, viste certe discussioni sui social, non credo nemmeno che abbiano realmente le nozioni giuste per riconoscere un geco sano da uno che non lo è.
Ovviamente, non parlo di quei casi dove il rettile è più vivo che morto, ma di quelle condizioni particolari che a colpo d'occhio possono sfuggire se inesperti.
Quindi nonostante la quantità di informazioni sempre maggiore, nonostante i negozianti siano diventati mediamente più preparati di anni fa, trovo che sia il caso di rispolverare questo argomento.